Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect: Legendary Edition

Bioware ha rilasciato una nuova patch per Mass Effect: Legendary Edition che ha sorpreso, in particolare, i giocatori su PC. Novità ci sono però anche per la versione console.

Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect Legendary Edition
Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect Legendary Edition (foto: Bioware)

Se avete scaricato o comprato Mass Effect: Legendary Edition, sia per PC sia per console, vi siete molto probabilmente imbattuti nell’ultima patch di aggiornamento che modifica l’esperienza di gioco su tutte le piattaforme.

Con la versione della patch su computer, però, è accaduta una cosa insolita: sembra proprio infatti che Bioware abbia deciso di eliminare la protezione denuvo, oltre ad accontentare i giocatori per quello che riguardava sottotitoli e dialoghi e alcuni rumori decisamente fastidiosi.

Mass Effect: via la protezione

Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect Legendary Edition
Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect Legendary Edition (foto: Bioware)

La nuova patch per la versione aggiornata di Mass Effect distribuita da Bioware porta con sè diverse novità. Innanzitutto lo sviluppatore canadese si è finalmente deciso ad ascoltare i suoi giocatori e a inserire la possibilità di scegliere lingue diverse per i sottotitoli e per i dialoghi. Questa delle lingue era stata una delle cause, per esempio, di un recente review bombing, che sembra essere diventato il modo con cui i giocatori riescono a farsi sentire più rapidamente.

C’è però una modifica alla versione PC che non è indicata apertamente nella patch ma che ha spiazzato tutti: Bioware avrebbe infatti rimosso la protezione denuvo. Denuvo è il sistema con cui si impedisce la creazione di copie illegali di un software. Solitamente, questo tipo di protezione a un certo punto viene rimosso per i titoli per PC ma questo avviene con una patch che viene rilasciata a circa un anno, un anno e mezzo, dalla prima uscita del software.

Che cosa è successo allora? È più che probabile che Bioware abbia deciso di giocare d’anticipo e evitare copie craccate in malo modo: anche perché solitamente la maggior parte di quelli che cercano copie illegali dei videogiochi sono in realtà dei fan che vogliono provare il titolo prima di acquistarlo. Da questo punto di vista , quindi, si tratta di una mossa interessante da parte dello sviluppatore che cerca allora di dare a tutti i giocatori la possibilità di provare il titolo anche prima di comprarlo, in un certo senso.

Nonostante noi rimaniamo fermamente contrari al software piratato, possiamo vedere il punto di vista dello sviluppatore in questo caso. Ma ci sono anche altre novità nella patch che riguardano per esempio il sonoro. Bioware, finalmente, ha abbassato il volume dei relè di massa che generano i punti di salto intergalattico. È vero, è sempre possibile abbassare il volume dello schermo o della televisione, ma in questo caso si abbasserebbe il volume di tutto mentre molti giocatori, anche agli albori del gioco di ruolo in salsa fantascientifica di Bioware, si erano lamentati del fatto che questo rumore fosse effettivamente troppo forte (e che in realtà non ci dovrebbe essere perchè lo spazio è vuoto ma se accettiamo l’esplosione della Morte Nera possiamo accettare i relè di Mass Effect). E adesso pare che qualcuno abbia finalmente preso in mano il telecomando.

Con la patch sono stati risolti anche alcuni glitch e alcune inaccortezze che rendevano il gioco sbilanciato. Insomma, ogni tanto esce una patch che fa estatamente quell oche le patch dovrebbero fare: aggiustare e affinare non ricostruire di sana pianta.

Leggi anche –> Palworld, il nuovo RPG ispirato ai Pokémon fa discutere – VIDEO

Leggi anche –> Xbox Series X, arriva gioco sviluppato da un ragazzo solo – VIDEO

LINK UTILI

Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect Legendary Edition
Mossa inaspettata da Bioware con la patch Mass Effect Legendary Edition (foto: youtube)