Playstation ha venduto una storica IP esclusiva: l’annuncio

Sony PlayStation ha venduto, o meglio rivenduto, i diritti di una sua storica e assolutamente straniante IP in salsa soviet.

Playstation ha venduto una storica IP esclusiva: l'annuncio
Playstation ha venduto una storica IP esclusiva: l’annuncio (foto: Sony)

The Tomorrow Children prodotto da QGames torna finalmente a casa. L’annuncio è arrivato con un tweet che è stato accolto da moltissimi fan dello studio di sviluppo con grandissimo entusiasmo. Lo scopo del team adesso è quello di ricostruire da zero il loro titolo free-to-play online aggiornando il gameplay per renderlo competitivo con i titoli di adesso. La storia di The Tomorrow Children aveva legato QGames e PlayStation all’epoca della PS4 ma il gioco era stato chiuso diversi anni fa.

Ora a quanto pare è pronto a riaprire i battenti. Difficilmente Sony PlayStation si libera di qualche cosa a meno che non convenga ma se tutto andrà come deve per una volta forse a trovare la vendita conveniente saranno i tanti giocatori che aspettano il ritorno di questa IP.

The Tomorrow Children, da PlayStation torna a casa

Playstation ha venduto una storica IP esclusiva: l'annuncio
Playstation ha venduto una storica IP esclusiva: l’annuncio (foto: QGames)

The Tomorrow Children è uscito nel 2016 solo su PlayStation 4 e per l’epoca era un gioco abbastanza insolito: si trattava infatti di un multiplayer free-to-play molto ambizioso con modalità cooperativa. L’ambientazione era post apocalittica in un certo senso ma geolocalizzata in un area del globo a carattere sovietico. Particolarmente gradevole era lo stile scelto che immaginava uno stile “neo soviet”. Il messaggio sul social dell’uccellino azzurro con cui lo sviluppatore ha annunciato al mondo di essersi ripreso il gioco è entusiasta: “con una mostra storica da parte di Sony Interactive Entertainment, The Tomorrow Children è tornato a casa! QGames ha acquisito i diritti della IP e riporterà #thetomorrowchildren nel futuro”.

L’entusiasmo si riversa anche nelle dichiarazioni di Dylan CuthBert, fondatore proprio dello studio di sviluppo: “Innanzitutto vorrei ringraziare i fan di The Tomorrow Children, senza i quali, non avrei mai avuto la sicurezza di continuare a cercare di portare a casa questo accordo. I nostri fan sono tra i giocatori più straordinari che ci siano e ogni giorno per i passati 4 anni hanno continuato a tenere questo sogno in vita. Credo che la cosa più felice di questa decisione sia immaginare la gioia che questi fan sentiranno rientrando nel mondo folle post apocalittico e Neo Soviet di The Tomorrow Children”.

Nella dichiarazione c’è anche poi ampio spazio per ringraziare Sony Interactive Entertainment per aver cooperato e un terzo paragrafo in cui Cuthbert preannuncia il lavoro sul gioco “Adesso passo ogni settimana a aggiustare e ri-lavorare su alcune parti del gioco e spero che tutti mi seguano e si lascino coinvolgere dal processo. Abbiamo intenzione di fare più di qualche cambiamento per il meglio e dare a The Tomorrow Children il rilancio che merita! ”.

Leggi anche -> Sviluppatori di Fortnite si ribellano, caos in Epic Games

Leggi anche -> Skin di un amatissimo Anime presto in arrivo su Fortnite

Quello che resta da vedere è se, svincolatisi in parte dall’ accordo con Sony PlayStation, quelli di QGames riusciranno a far uscire The Tomorrow Children su più piattaforme o se continueranno a lavorare solo su PlayStation.

Impostazioni privacy