Produttore di Tekken lascia Bandai Namco: “25 anni indimenticabili”

Il triste addio del noto produttore di Tekken ha segnato il cuore di tutti.

Produttore
Come sarà Tekken da oggi in avanti? (Fonte dell’immagine: sito ufficiale Steam)

Più gli anni passano e più i produttori e i creatori di videogiochi vanno in pensione o cambiano società. Molti hanno contribuito a creare giochi a dir poco leggendari, donando ai fan i migliori titoli della scena, con cui sono cresciuti.

Come spesso accade, niente è per sempre, e bisogna cercare di adattarsi ai cambiamenti poiché sono inevitabili. Molti titoli cambiano radicalmente in bene o in male, quando persone di un certo spessore lasciano i progetti in corsa o le società per cui lavorano.

Un po’ com’è successo con Peter Fabiano (produttore di Resident Evil, quando lasciò Capcom per il lavoro da Bungie, oppure quando JP Kellams (produttore creativo che ha preso parte a Bayonetta) dovette lasciare Platinum Games.

Oggi però parleremo di chi ha dato i natali ad alcuni dei titoli picchiaduro più importanti e amati dai fan, e che ha lavorato incessantemente per la bellezza di 25 anni.

Il produttore di Tekken 7, Motohiro Okubo, lascia Bandai

Produttore
Il papà di Soulcalibur VI abbandona Bandai. (Fonte dell’immagine: sito ufficiale Steam)

Motohiro Okubo è un importantissimo produttore che ha contribuito alla creazione di: Tekken 7, Soulcalibur VI e Pac-Man 99.

Purtroppo l’addio definitivo è arrivato tramite un tweet. Motohiro Okubo ha informando i fan che lascerà la Bandai Namco il 31 Agosto. In questo tweet, il produttore ha deciso di ringraziare tutti i fan che lo hanno supportato. Inoltre Okubo ha voluto precisare che ringrazia vivamente la Bandai Namco e tutte le persone e i collaboratori che ha incontrato.

Il grande lavoro svolto da Okubo è stato sempre apprezzato, anche perché sono 25 che lavorava per questa società. La parte dolorosa di questo addio è sapere che Okubo non potrà prendere parte allo sviluppo di nuovi Tekken o Soulcalibur, essendo comunque una delle menti geniali che rendeva questi titoli ciò che erano. Infatti ha dichiarato di essere grato per l’accoglienza ricevuta dai fan durante il periodo in cui lavorava a Soulcalibur VI, riconoscente di tutto l’amore e la collaborazione ricevuta anche dal team di sviluppo che lo ha accompagnato in tutti questi anni.

Leggi anche -> Ecco i giochi Playstation Plus di settembre 2021

Leggi anche -> Famosissimo gioco Atari torna in versione next-gen – VIDEO

Moltissimi fan si sono dispiaciuti, ed infatti il noto produttore ha ricevuto moltissimi regali e lettere, cosa che ha fatto capire quanto sia amato e benvoluto da tutti.