Proposta di legge potrebbe aumentare disponibilità di chip

Forse qualcosa sta cambiando ed i chip per l’elettronica di consumo potrebbero iniziare ad essere di nuovo disponibili, tutto grazie a questa nuova proposta di legge.

Chip legge
La crisi dei chip ha ridotto la produzione di PS5 ed Xbox X/S. (Fonte: sito SharkInfotmatica)

Forse non tutti sanno che nel 2021 stiamo vivendo una profonda crisi a causa della mancanza di chip. Questo ha ridotto notevolmente il numero totale dei prodotti disponibili, facendo oscillare i prezzi e influendo negativamente sul mercato. Questa crisi nasce dalla mancanza di semiconduttori, un elemento indispensabile per qualsiasi oggetto tecnologico o smart, come ad esempio: schede video, processori, smartphone e addirittura auto.

Gran parte della colpa nasce dalla pandemia da COVID-19, che non sono ha portato ad un ridimensionamento del lavoro, ma anche ad una diversa richiesta sdel mercato. Solitamente alla base dei rapporti con le aziende vige la regola del “just in time”. Praticamente: la produzione di merce tecnologica viene influenzata dalla richiesta, in modo che i magazzini siano sempre vuoti, sapendo già quanti prodotti bisogna produrre.

Oltre all’elettronica di consumo, l’alta richiesta di chip per gli apparati 5G e per le auto ha prosciugato il mercato. Infatti le automobili solitamente consumano il 10% della richiesta di chip, ma per quanto riguarda le automobili di fascia alta, la percentuale è ancora maggiore.

Una nuova proposta di legge per salvare il mercato dei chip

chip legge
Chip: fondamentali per il mondo moderno. (Fonte: Foto di Foto di jplenio da Pixabay)

In Germania si sta decidendo di cambiare la legge per poter affrontare al meglio questa crisi di chip e semiconduttori. Infatti la proposta di legge spinge gli sviluppatori e i costruttori di Smartphone a lavorare più a lungo sui propri prodotti. In questo modo, i chip potrebbero tornare disponibili anche per le nuove console, aumentandone notevolmente la produzione. Infatti la produzione di chip è fondamentale per il mercato console e informatico, cosa che ha reso le nuove console praticamente irreperibili.

La legge mira ad allungare il periodo di aggiornamento degli smartphone in commercio, fino a 7 anni. Gli utenti Android sono quelli che ricevono meno assistenza, visto che gli aggiornamenti programmati per gli smartphone che montano questo sistema operativo è solo di 3 anni. La Apple invece ha sempre avuto un approccio più longevo, supportando i propri prodotti anche per 5 anni.

A chi la faccenda possa sembrare confusa, gli smartphone hanno bisogno di continui aggiornamenti per rimanere funzionanti e sicuri. Infatti uno smartphone che non viene aggiornato nel tempo, non riceve patch di sicurezza diventando facile preda facile per i malintenzionati. Inoltre il supporto software aiuta i sistemi a rimanere “in forma” riuscendo a vivere meglio lo sviluppo tecnologico, evitando di diventare obsoleti.

La Germania ha infatti deciso di voler allungare il servizio di aggiornamento per gli smartphone a 7 anni, in modo da allungare la vita a questi dispositivi. Molto spesso le persone preferiscono buttare un telefono invece di ripararlo e questa nuova legge, potrebbe diminuire gli sprechi. Questo fa ben sperare i gamer, che potrebbero riuscire finalmente ad acquistare le nuove schede video o la Playstation 5 o Xbox Series X/S.

Leggi anche -> Recensioni negative al videogioco, “colpa” delle gravidanze

Leggi anche -> Dove vedere e orario dell’evento Playstation di oggi 9 settembre 2021

Inoltre questa proposta potrebbe dare a chi non può permettersi un telefono di ultima generazione di poter contare ancora sul suo fidato smartphone anche dopo molto tempo.