Proteste contro Genshin Impact: “Troppe microtransazioni!”

Quand’è che le microtransazioni diventano insopportabili? Per Genshin Impact secondo il famoso streamer Asmongold hanno già superato la soglia critica da tempo.

Proteste contro Genshin Impact: "Troppe microtransazioni!"
Proteste contro Genshin Impact: “Troppe microtransazioni!” (foto: youtube)

Asmongold è diventato molto famoso, in realtà molto più famoso, quando ha deciso di smettere di fare stream di World of Warcraft ed è passato a Final Fantasy 14 ed è diventato in pratica uno dei motivi che hanno portato una quantità indescrivibile di giocatori sul titolo Square Enix.

Ma lo streamer, che seguiva la Gamescom, si è preso un momento per raccontare a tutti perché non fa streaming di Genshin Impact. E perché probabilmente non ne farà mai. Fondamentalmente, ha dichiarato, potrebbe anche provarlo il gioco se non ci fossero tutti i sistemi con cui il titolo cerca di monetizzare. Asmongold non è certo il primo e non sarà l’ultimo streamer o giocatore a lamentarsi delle microtransazioni ma chissà se la sua presa di posizione potrà in qualche modo scalfire il dominio di questo videogioco come è successo con World of Warcraft.

Genshin impact, levate tutte quelle stro***te e ci gioco

Proteste contro Genshin Impact: "Troppe microtransazioni!"
Proteste contro Genshin Impact: “Troppe microtransazioni!” (foto: youtube)

La storia di Asmongold è quella di uno streamer con un seguito grandissimo e che molte persone hanno preso come punto di riferimento. Un punto di riferimento talmente tanto seguito che nel momento in cui lo streamer di Twitch ha pubblicamente annunciato di lasciare World of Warcraft, dopo aver definito la sua community come “immondizia”, per passare a Final Fantasy 14 una folla immensa e imprevista di giocatori si è riversata proprio sul GDR Square Enix.

E dentro FF14 a quanto pare la community dovrebbe essere migliore. Migliore non fosse altro che lui stesso, da giocatore quindi da membro di quella community, avrebbe smesso da tempo di trovare World of Warcraft piacevole da giocare mentre Final Fantasy 14 lo ha piacevolmente sorpreso. Sulla stessa lunghezza d’onda di commenti taglienti che poi vengono elaborati in un un secondo momento rientra anche quanto dichiarato riguardo Genshin Impact.

Asmongold non ha fatto riferimento chiaro alle microtransazioni ma ha dichiarato che vorrebbe provare il gioco se non ci fossero “tutte quelle stro***te” dentro. Non è difficile capire a che cosa si riferisca. Quello che vorremmo vedere adesso è se il suo commento, e quello che dirà dopo, avranno un qualche impatto sulla community e sul numero di giocatori che passano ore dentro Genshin Impact.

Ma quanto è brutta la situazione con le microtransazioni dentro Genshin Impact? Parecchio in realtà. In pratica buona parte del gioco si regge sulle cosiddette meccaniche Gacha: i giocatori acquistano dei pacchetti a scatola chiusa in cui potrebbero o meno trovare ciò che gli serve per far crescere il personaggio e alcuni personaggi, i più potenti guarda un po’, sono proprio nascosti dietro il muro dei Gacha.

Leggi anche -> Giochi Playstation Plus settembre 2021: decisione mai presa prima

Leggi anche -> Battlefield 2042 cheat e trucchi online mesi prima dell’uscita – FOTO

Asmongold ci spiegherà magari in un prossimo stream il suo vero e articolato pensiero su Genshin Impact e probabilmente sarà in buona compagnia.

Impostazioni privacy