Riceve 51mila euro di risarcimento Covid-19: spende tutto su Pokémon

Cosa fareste per poter completare la vostra collezione dei Pokémon? Qualcuno è arrivato a spendersi 51mila euro.

Riceve 51mila euro di risarcimento Covid-19: spende tutto su Pokémon
Riceve 51mila euro di risarcimento Covid-19: spende tutto su Pokémon (foto: Pokémon)

Succede in Georgia dove un uomo, Vinath Oudomsine, rischia ora 20 anni di galera per dichiarazione fraudolenta in merito a una richiesta di indennizzo statale per danni derivati dal covid-19.

Questo fan dei Pokémon un po’ troppo accanito, infatti, ha richiesto un prestito con cui ha dichiarato di voler salvare la propria azienda ma è stato scoperto non c’era nessuna azienda da salvare. E adesso, nel caso in cui fosse ritenuto colpevole di questo reato, rischia fino a 20 anni in una prigione federale con in più una multa stratosferica.

Cosa non si fa per i Pokémon

Riceve 51mila euro di risarcimento Covid-19: spende tutto su Pokémon
Riceve 51mila euro di risarcimento Covid-19: spende tutto su Pokémon (foto: Pokémon)

Se si diventa fan di qualcosa al punto da spendere l’equivalente di 51mila euro per un singolo oggetto forse c’è qualcosa che non va. Non tanto per la cifra in sé, ogni tanto abbiamo parlato di aste e vendite milionarie di oggetti da collezione del mondo dei videogiochi, degli anime e dei fumetti. Il vero problema è che qui c’è una persona che ha dichiarato il falso ed è riuscito a portarsi a casa un prestito che avrebbe dovuto utilizzare per pagare le spese di un fantomatico business per avere i soldi da spendere per una carta Pokémon.

In totale Oudomsine è riuscito a farsi dare 85mila dollari, cioè poco più di 73mila euro. Soltanto che Oudomsine non ha nessun business aperto ed ha speso in pratica i due terzi dei soldi concessigli dallo Stato per acquistare una singola carta dei Pokémon. Calcolando i prezzi di alcune carte, per esempio quella chiamata Pikachu Illustrator, oppure la Tropical Mega Battle Wind promozionale in versione giapponese, sono state battute all’asta per decine di migliaia di dollari e non è quindi difficile immaginare che la carta su cui Oudomsine aveva messo gli occhi fosse tra quelle introvabili.

Leggi anche -> Halloween e videogiochi: gli eventi di Warzone, Fortnite e Apex Legends

Leggi anche -> Skin di un amatissimo Anime presto in arrivo su Fortnite

Adesso però, questo comportamento eccessivo rischia di far trascorrere a Oudomsine i prossimi vent’anni di vita in prigione. E non in una prigione normale ma in una prigione federale, il reato è infatti quello di aver mentito su dei documenti ufficiali per richiedere fondi che realtà non gli sarebbero spettati. La nostra curiosità, che però purtroppo al momento non è stata ancora soddisfatta, è sapere quale carta fosse così importante.