Fate spazio sullo smartphone, ecco Fantasy Town

Nel panorama dei videogiochi per smartphone creare ibridi è all’ordine del giorno. Creare ibridi di successo è tutta un’altra storia e forse Fantasy Town prodotto da gamigo può dimostrarsi un piacevole frullato di generi.

Stando al comunicato stampa ufficiale diffuso proprio da gamigo che annuncia l’uscita su dispositivi Android e iOS di questo videogioco siamo di fronte a quello che potrebbe sembrare un semplice titolo gestionale simulativo. C’è un regno da tenere insieme e quindi occorre gestire le risorse, trovarne di nuove e in generale non far morire di fame e di sete nessuno.

Fate spazio sullo smartphone all'ibrido RPG simulativo avventuroso, ecco Fantasy Town
Fate spazio sullo smartphone all’ibrido RPG simulativo avventuroso, ecco Fantasy Town (doto: gamigo)

Ma, ed è questa la promessa del developer, in realtà dentro questo gestionale simulativo c’è un po’ di tutto. L’ambientazione, che ricorda un po’ Minecraft e un po’ Roblox per la resa geometrica di ambienti e personaggi con un pesante ma non fastidioso accento kawaii, è quella di un regno fantastico popolato da personaggi che rasentano il ridicolo che però non sono soltanto sudditi di un re che vorrebbe sfuggire alla corona ma anche oggetto di incontri in puro stile RPG.

Fantasy Town, non solo campi di grano e pezzi di legno

Uno dei punti di forza di questo videogioco mobile sviluppato da gamigo è sicuramente l’estetica. Come si fa a resistere a dei personaggi squadrati con gli occhioni che sembrano disegnati con un pennarello da un bambino di quattro anni e mezzo? Il gioco, che è ufficialmente disponibile su tutti gli Store, prende le mosse dai classici gestionali come per esempio FarmVille. Al centro c’è un sovrano riluttante che cerca in tutti i modi di fuggire dai propri doveri ma che viene poi ricondotto su quella che è o dovrebbe essere la retta via da tutti i vari e colorati abitanti di Arsendal.

Fate spazio sullo smartphone all'ibrido RPG simulativo avventuroso, ecco Fantasy Town
Fate spazio sullo smartphone all’ibrido RPG simulativo avventuroso, ecco Fantasy Town (foto: gamigo)

Se si trattasse solo dell’ennesimo gestionale non ne saremmo qui a parlare ma in realtà quello che promette bene è il mix che gamigo è riuscito a creare unendo l’esperienza gestionale, che in realtà è possibile anche fare in compagnia di altri giocatori che possono prendere il vostro posto come guardiani mentre voi non ci siete, a quella più simile ai giochi GDR e agli esplorativi.

Perché per poter permettere alla città di sopravvivere ed espandersi, è necessario che vi spostiate nella mappa incontrando troll, kraken e mostri vari e sopravvivendo a questi incontri. Seguendo un pattern che abbiamo già visto soprattutto nei giochi free to play, gamigo promette “molti eventi che avranno la community al proprio centro, soprattutto quelli che coinvolgono l’ambiente”. Il gioco occupa poco più di 250 MB ed è quindi anche abbastanza leggero da poterlo tenere lì e aprirlo quando volete farvi un giro.