Gli sviluppatori di Borderlands aprono nuovo studio

Gearbox, il team di sviluppo di Borderlands , si espande e apre un secondo studio a Montreal. Lo scopo di questa nuova succursale è quella di lavorare proprio sul loro titolo più famoso ma anche su una nuova IP ancora non annunciata ufficialmente.

Gli sviluppatori di Borderlands aprono nuovo studio (foto: Gearbox)

Come si legge nel comunicato stampa, il secondo studio canadese rientra nella strategia più generale di Gearbox Entertainment per essere sempre all’altezza delle richieste dei giocatori del resto, data anche la notorietà aggiunta prodotta dal film in arrivo, molti occhi sono adesso puntati proprio su Gearbox.

Gearbox sceglie ancora il Canada e sceglie ancora la provincia del Quebec dove c’è già uno studio succursale.

Gearbox Montreal: una casa per Borderlands ma non solo

Gli sviluppatori di Borderlands aprono nuovo studio (foto: Gearbox)

Lo scorso febbraio Gearbox e il suo fondatore Randy Pitchford erano già finiti sui giornali e non per l’annuncio di un nuovo videogame. La società era infatti stata acquisita da Embracer Group. In quella occasione Pitchford aveva chiarito che l’entrare a far parte di Embracer serviva a dare carburante ai sogni del suo studio di sviluppo.

Anche perché Pitchford  non ha mai nascosto il fatto di provare un po’ di claustrofobia all’idea di non avere la possibilità di gestire anche la parte publishing. Con la creazione di Gearbox Publishing e adesso l’unione con Embracer Group anche questo aspetto sembra essersi risolto.

E in questa stessa ottica di rafforzamento ed espansione rientra anche la creazione di Gearbox Studio Montreal. Studio che si pone l’obiettivo di arrivare ad avere 250 persone che porterebbero il totale dei membri di Gearbox a 850. L’investimento totale nella provincia del Quebec da parte di Gearbox si attesta ora a circa 158 milioni di dollari americani.

Ma perché in Canada? La spiegazione ce l’ha data Pitchford stesso parlando di Pierre-André Déry e Sébastien Caisse, co-studio head, che si sono occupati dell’operazione e che manterranno la stessa posizione dentro Gearbox Montreal: “con Sebastien e Pierre-André al comando, so che l’incredibile community di sviluppatori di videogiochi del posto accoglierà Gearbox Studio Montreal e il suo essere in equilibrio tra la potenza di uno studio grande e la cultura di un team locale come un’aggiunta necessaria alla città“.

Leggi anche -> Giochi Playstation Plus settembre 2021: decisione mai presa prima

Leggi anche -> Battlefield 2042 cheat e trucchi online mesi prima dell’uscita – FOTO

Lo scopo di Gearbox Studio Montreal è quindi quello di unire la potenza di un gigante come Gearbox ma portando avanti, sembra di leggere tra le righe, quella cultura indie che è la linfa vitale del sottobosco di videogiochi che in realtà tiene vivo il mercato.