Aggredisce una guardia giurata per il vaccino Covid-19: gli sputa in faccia

“Voglio il Pfizer” ed aggredisce una guardia giurata all’hub vaccinale di Napoli. Un uomo che vuole il vaccino per il Covid-19 sputa in faccia all’agente

Vaccino Covid-19
Vaccino Covid-19, un uomo sputa in faccia ad una guardia giurata (pixabay)

Secondo la testimonianza del direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, alcuni soggetti desideravano essere vaccinati con una dose di Pfizer Biontech, anche se non ne avevano diritto. Il direttore ha spiegato che ci sono stati anche altri curiosi casi in cui, coloro che dovevano ricevere il vaccino per il Covid-19, si sono recati ad un hub sbagliato. Altri ancora invece si sono presentati all’appuntamento ad un orario del tutto diverso da quello fornito.

La giornata di ieri, all’hub vaccinale della Mostra d’Oltremare di Napoli, è stata governata dal caos. Un caos provocato con un uomo che pretendeva la sua dose di vaccino Pfizer anche senza averne diritto, sputando addirittura in faccia ad una guardia giurata. Purtroppo la maleducazione della gente non finisce qui. C’è stato anche un altro episodio in cui è stata minacciata una dottoressa sempre per lo stesso motivo.

Leggi anche -> Guai per Samsung, class action contro il vetro del Galaxy S20

Minacce, caos e chiasso per le dosi del vaccino Covid-19

Vaccino Covid-19
Vaccino Covid-19, un uomo sputa in faccia ad una guardia giurata (pixabay)

Inoltre la scorta di vaccino Pfizer è terminata molto in fretta in quanto, molte persone, sono risultate incompatibili con il vaccino AstraZeneca. Alla fine il direttore si è trovato costretto a chiedere altre dosi dall’Asl di Salerno. La campagna vaccinale ha causato anche lunghe code in tangenziale per raggiungere il punto di incontro, rallentando ulteriormente il traffico lungo una tratta già normalmente intensa.

Leggi anche -> Il director di The Witcher 3 accusato di mobbing: ritardi col prossimo gioco?

Si tratta di situazioni che hanno causato molti problemi all’hub di Napoli nella giornata di ieri. Alla base di tutto questo caos c’è sicuramente una campagna vaccinale poco organizzata che vede l’intervento della polizia a causa di assembramenti e comportamenti inopportuni. Le lunghe file si sono protratte anche fino a tre ore, oltre agli spiacevoli episodi registrati. Intanto la campagna per la vaccinazione procede, nella speranza che non accadano più vicende del genere per la sicurezza di tutti nessuno escluso.

LINK UTILI

Ps5 con lettore
Ps5 con lettore (screenshot YouTube)