Violenza sessuale su minore, in carcere compositore di noto MMO

Un noto compositore MMO in carcere per qualche cosa di grave. Le accuse sono per violenza sessuale ai danni di minore 

compositore mmo
noto compositore mmo arrestato per violenza sessuale su minore (fonte pixabay)

Sembra che un’ex compositore di un noto MMO, nell’ultimo periodo, abbia ricevuto una condanna per violenza sessuale su minore per un periodo di tempo pari a 22 mesi di reclusione. Si tratta di un uomo che sicuramente molti conoscono, per aver composto la maggior parte delle musiche presenti per un MMO free-to-play molto famoso.

Nel corso delle ultime ore sembra che egli abbia dovuto accettare la condanna da parte della Peterborough Crown Court in Inghilterra, che gli ha imposto un periodo di reclusione di 22 mesi di carcere a seguito di un’aggressione fatta ai danni di una ragazza più piccola di 13 anni. L’episodio è avvenuto lo scorso dicembre. Sembra che tutto ciò sia stato causato da un uso successivo dell’alcol, che lo ha portato a non essere molto lucido in quella data situazione.

Arrestato compositore MMO per violenza sessuale

compositore mmo-
noto compositore mmo arrestato per violenza sessuale su minore (fonte kotaku.com)

In base al rapporto del Cambridge Independent sembra che il 53enne Ian Taylor, il quale attualmente vive a Cambridge, abbia provocato un incidente in cui è coinvolta anche una ragazza minorenne. Vi di ce nulla il nome? Si tratta del compositore del gioco MMO RuneScape. L’episodio in questione è poi denunciato soltanto nel momento in cui la ragazza si è confidata con un membro della famiglia. Dopo che Taylor è interrogato a lungo dalla polizia, ha confessato l’accaduto affermando anche che le sue azioni sono state totalmente inappropriate a causa del suo essere ubriaco. Aggravato dal fatto che stava attraversando un periodo di depressione.

In un secondo momento Taylor ha ricevuto, tramite posta un documento, all’interno del quale, vi era scritto nero su bianco che sarebbe dovuto comparire in tribunale per l’accusa di aggressione ad una ragazza più piccola di 13 anni. La sentenza della Peterborough Crown Court ha deliberato poi i 22 mesi di carcere, ma non solo. Anche un periodo di 10 anni durante il quale, il nome di Taylor, sarà presente all’interno del registro dei reati sessuali. Inoltre sembra che Taylor abbia perso il lavoro proprio nel mese di marzo 2021. A dare questa informazione è stata la stessa RuneScape Jagex a Kotaku.

Leggi anche -> Optimus Tesla in arrivo, robot progettati per “essere picchiati”

Leggi anche -> Famoso attore rivela: “Videogiocavo sempre, una sera ho bruciato tutto”

Infatti sembra che la stessa Jagex abbia rilasciato una dichiarazione in merito secondo la quale, afferma, di avere licenziato Taylor nel momento in cui sono iniziate ad emergere le prime accuse riguardo l’intera vicenda. Prima di procedere verso questa decisione hanno condotto una revisione interna molto accurata. Ecco la dichiarazione dell’azienda: “Abbiamo condotto una revisione interna delle interazioni del dipendente con lo staff e tutti i giocatori con cui potrebbe essere entrato in contatto durante il suo periodo in Jagex”. Infine concludono che non hanno trovato indizi per proseguire nelle indagini.