Ecco Warhaven: Fortnite incontra For Honor – VIDEO

Il trailer che ha annunciato a tutti che tra non molto potremo decidere di scendere nella mischia di Warhaven è decisamente sontuoso e folle al punto giusto. Strano abbastanza da darci da subito la sensazione che parte dell’ispirazione per questo titolo sia Fortnite.

Il trailer e le molte informazioni presenti sulla pagina Steam del gioco sviluppato da NEXON sono promettenti anche se quelle più importanti continuano a mancare. In compenso se volete sporcarvi le mani potete già organizzarvi per partecipare alla Global Beta.

Ecco Warhaven: Fortnite incontra For Honor - VIDEO
Ecco Warhaven: Fortnite incontra For Honor – VIDEO (foto: Steam)

Dato il clamore che il gioco sta creando online, vi diciamo però che, purtroppo, anche i posti per la Beta al momento son oesauriti ma ci si può mettere in fila segnalando di voler essere coinvotli appena si apriranno le nuove disponibilità. E intanto possiamo analizzare il trailer.

Warhaven, Fortnite e For Honor: un carnaio soprannaturale

Come sottolineato anche dalla descrizione del gioco sviluppato da NEXON, al centro di Warhaven ci sono gli scontri all’arma bianca e la magia con un accento evidente sulla qualità “viscerale” degli scontri. E, sicuramente, con 32 giocatori nella mappa non dovrebbe essere difficile fare a pezzi qualcuno con spada, mazza chiodata, arco o martellone. Ma trattandosi di un’ambientazione medievale e allo stesso tempo fantasy ci sono non solo le armi convenzionali ma anche la magia che, a giudicare dal trailer, aggiunge un altro livello di divertimento in questo figlio naturale di Fortnite catapultato in un romanzo fantasy.

Ecco Warhaven: Fortnite incontra For Honor - VIDEO
Ecco Warhaven: Fortnite incontra For Honor – VIDEO (foto: Steam)

La meccanica di base è quella del multiplayer PvP e non possono quindi mancare le varie modalità di scontro: Onslaught, che promette di somigliare a conquista la bandiera, Skirmish, il cui scopo è mettere le mani sulla quantità maggiore di aggeggi letali, e Arms Race, in cui occorre proteggere un carico di macchine da guerra dagli attacchi della squadra avversaria. Il gioco, come dicevamo, è pensato per 16 giocatori contro 16 giocatori organizzati però in piccoli team da 4 che potranno così organizzarsi per portare a compimento le diverse attività.

La progressione del personaggio sul campo di battaglia ha poi lo scopo di trasformare i soldati in Immortali, che ovviamente potranno essere personalizzati con le ricompense sganciate alla fine di ogni scontro. Ci sarà spazio per un negozio? Possibile. Ci saranno lootbox?  Speriamo vivamente di no.