Appena annunciato videogioco che si ispira a Los Pollos Hermanos

Per tutti quelli che conoscono la catena di ristoranti a base di pollo fritto Los Pollos Hermanos questo videogioco è un sogno che diventa realtà. Si tratta di un titolo con tutte le piume a posto e non solo quelle.

La storia dietro la catena di fast food fittizia che si è momentaneamente anche trasformata in realtà uscendo dall’universo di Breaking Bad è una storia che sembra fatta apposta per entrare in un videogioco. E deve essere stato questo che ha ispirato il team di sviluppo Dope Games e il publisher Merge Games per creare questo titolo che è in tutto e per tutto un gestionale con una grafica accattivante e squadrata che vi mette proprio nei panni del proprietario di qualcosa che assomiglia molto all’impero del pollo fritto visto in particolare in Better Call Sam.

videogioco ispirato a Los pollos hermanos
Better Call Sam (videogiochi.com)

Un filone di ispirazione che nessuno aveva al momento ancora provato e che si compone per ora di tre livelli di crescita per la marijuana, un po’ di meth di primo livello, tre coperture e due clienti speciali. I ragazzi del team di sviluppo con sede a Birmingham e composto al momento solo da tre persone hanno deciso di presentarsi al mondo con questa simulazione irriverente e allo stesso tempo perfettamente funzionante: cosa vorranno dirci?

Definitely Not Fried Chicken, Los Pollos Hermanos nelle manos

Non si tratta del solito titolo tie-in ma, come si legge anche nel comunicato stampa ufficiale di presentazione, il debito che Dope Games ha nei confronti di Breaking Bad viene espresso chiaramente. Del resto se avete seguito la serie e il suo spin off di qualche anno fa su cui Netflix ha puntato moltissimo conoscete che cosa si nasconde dietro i banconi di questo simpatico fast food.

gioco ispirato a breaking bad
Definetely not fried chicken (videogiochi.com)

Tutto il mondo di questo gestionale soleggiato e irriverente che ricorda un po’ anche certi film degli Anni ’80 è stato composto con una grafica in pixel art molto squadrata che però riesce a rendere bene anche le forme tondeggianti delle galline effettivamente presenti accanto ai laboratori in cui, sotto la vostra supervisione, devono crescere piante di marja o essere sintetizzate nuove varietà di narcotici e droghe. Ma se tutto il gioco fosse solo incentrato sulla produzione di droga non sarebbe stato divertente.

Ed è per questo che i ragazzi di Dope Games hanno deciso di farvi fare i giocolieri. Se da una parte infatti, nel retrobottega tecnologicamente avanzato occorre prendersi cura del core business, per mantenere la facciata bisogna anche gestire effettivamente un piccolo impero del pollo fritto che può, in alternativa, ampliarsi con le ciambelle o con le lavanderie a gettone. Strizzando l’occhio alla realtà dovrete poi riuscire a gestire (e per gestire intendiamo anche mantenere in vita nonostante il pericolosissimo lavoro che svolgono) le risorse umane a vostra disposizione cercando di avere dipendenti vivi, non intossicati dai fumi delle reazioni chimiche e soprattutto felici di lavorare per il vostro cartello della droga piumato.

Scusi, dov’è il mio pollo fritto?

Se volete provare questa esperienza ipnotica potete farlo con la versione Early Access che sarà disponibile su Steam a partire dal 18 gennaio 2023. Anche noi avremmo voluto svagarci con il pollo fritto di Definitely Not Fried Chicken sotto Natale ma chi l’avrebbe mangiata poi la lasagna?