Atomic Heart, ecco quanto dura e le “idee folli” degli sviluppatori

Atomic Heart, il nuovo assurdo gioco prodotto per console e PC dai russi di Mundfish promette di essere un titolo altamente rigiocabile e ovviamente fuori di testa.

Gli sviluppatori si sono lasciati andare ad una serie di dettagli con i colleghi di GamingBolt parlando per esempio della durata del gioco e di alcune delle follie che hanno deciso di inserire, intenzionalmente sottolineano, nel loro mondo.

Atomic Heart, ecco quanto dura e le "idee folli" degli sviluppatori
Atomic Heart, ecco quanto dura e le “idee folli” degli sviluppatori (foto: Mundfish)

Per poter capire effettivamente la profondità della follia concepita dai ragazzi di questo team di sviluppo russo occorrerà aspettare, e questo ve lo diciamo subito, almeno fino alla fine dell’estate se non addirittura la fine dell’anno dato che al momento si sa solo che il gioco è previsto in uscita tra settembre e dicembre prossimi. La consolazione è che nel momento in cui uscirà sarà un titolo multipiattaforma e che quindi potrà essere gustato su Xbox One e Xbox Series X/S nonché su PS4 e PS5 e anche su PC.

Atomic Heart, agenti del KGB e robot assassini

Ammettetelo, se pensate a dei robot un po’ fuori di testa tra i primi che vi vengono in mente ci sono probabilmente l’intelligenza artificiale di Portal e Johnny 5 protagonista assoluto degli anni ’80 ma stavolta nel mondo creato dal team di Mundfish i robot, che si animano rigorosamente di notte, sono tutt’altro che amichevoli e decisamente votati all’omicidio.

Leggi anche -> Apex Legends, un cambiamento sta spaccando la community

Atomic Heart, ecco quanto dura e le "idee folli" degli sviluppatori
Atomic Heart, ecco quanto dura e le “idee folli” degli sviluppatori (Foto: Mundfish)

E i ragazzi di Mundfish assicurano che nulla di quello che vedremo è una semplice concessione estetica. “La stranezza è intenzionale, è stata uno dei pilastri creativi mentre mettevamo insieme il mondo, i nemici e i personaggi” questa la rassicurazione che viene direttamente dal team di sviluppo. Non avremo quindi lo strano per il gusto dello strano un po’ come quando succede in certi giochi horror in cui gli sbudellamenti servono soltanto ad aumentare le chiacchiere intorno al gioco e non rispondono in realtà ad una necessità narrativa.

Leggi anche -> GTA VI, Rockstar fa una promessa ai videogiocatori molto importante

Per chi si fosse perso le puntate precedenti, Atomic Heart è a metà strada tra i GDR Action e gli sparatutto in prima persona ed è ambientato in un 1955 alternativo, in Unione Sovietica. Protagonista è P-3 , agente del KGB che deve infilarsi ed esplorare una struttura governativa in cui, neanche a dirlo, di notte succede di tutto. Per portare a termine la storia principale, questo è il calcolo fatto direttamente dagli sviluppatori, ci vorranno circa 20 ore ma calcolando il numero di oggetti nascosti nel mondo da esplorare si tratta di un titolo che promette di intrattenervi anche dopo la fine della storia principale.