Strano segreto di Skyrim viene alla luce dopo dieci anni dall’uscita

Skyrim è uscito da un decennio e ci ritroviamo a parlarne un’altra volta come fosse un titolo appena uscito. In questa specifica occasione qualcuno giocando ha scoperto per caso che in un certo senso il mondo aperto costruito da Bethesda assomiglia tanto a Minecraft.

Strano segreto di Skyrim viene alla luce dopo dieci anni dall'uscita
Strano segreto di Skyrim viene alla luce dopo dieci anni dall’uscita (foto: youtube)

Ad accorgersene è stato un giocatore che ha registrato un video pubblicato poi sul sub reddit dedicato proprio a Skyrim. Quello che il giocatore ha scoperto è che c’è un altro modo, un po’ più veloce in realtà, per raccogliere i minerali necessari per fare gli upgrade.

Chiariamo subito un concetto: anche prima si potevano raccogliere i minerali. Ma prima occorreva passare per l’animazione e si perdeva un sacco di tempo. Questo giocatore ha trovato un sistema efficiente. Molto più efficiente.

Skyrim come Minecraft, mano alla piccozza

Nel video pubblicato un paio di giorni fa da Mae7B, il giocatore ha candidamente ammesso che dopo anni e migliaia di ore passate sul gioco si è appena accorto che basta colpire con la piccozza le formazioni di minerali per estrarli anziché aspettare che arrivino dopo le animazioni. Una cosa che poi molti hanno assimilato al modo in cui si raccolgono materiali su Minecraft I commenti sono perlopiù di altri giocatori positivamente sconvolti da questa notizia e qualcuno ha anche iniziato a pensare a modi per rendere questo sistema ancora più efficace suggerendo una piccozza a due mani e di aggiungere la furia elementale.

Qualche voce fuori dal coro l’abbiamo registrata nei commenti, comunque; c’è per esempio ZackVoid che invece dice di conoscere il trucco della piccozza ma di continuare a preferire le animazioni dato che le sente più reali. Gli viene fatto però notare che con le animazioni non si arriva a prendere tutto. Le animazioni, questo il commento più ripetuto, hanno portato via un sacco di ore di gioco anche se qualcuno le ha usate e giustamente per fare una pausa, rimanere idratato o mangiare qualcosa.

Leggi anche -> Fortnite perde il trono, ecco il gioco più famoso in questo momento

Leggi anche -> Keanu Reeves ormai ha deciso: “Basta videogiochi”

A prescindere se vi piaccia o no l’idea e a prescindere se questa sia o meno una notizia da dare è comunque bello sapere che un gioco ha ancora molto di nuovo da dire dopo oltre dieci anni dalla sua uscita.