Salvataggi dei videogame in vendita: arrestato un ragazzo

Videogiocatore vende salvataggi con trucchi, arrestato dalla polizia. Ora rischia grosso dato che ha violato una legge federale.

Videogiocatore arrestato

I videogames stanno avendo sempre più fama con il passare del tempo, tantoché molte persone rischiano la propria libertà pur di guadagnare in questo mercato sempre più in espansione. Con dei veri e propri colossi al proprio interno.

In Giappone i videogames hanno un’importanza molto importante, essendo da decenni uno dei principali prodotti di esportazione insieme agli anime, in un continuo influenzarsi reciprocamente. E la storia di cui vogliamo parlare oggi è proprio quella di un giovanissimo ragazzo.

Un ragazzo cinese in Giappone ha deciso di guadagnare dei soldi tramite la vendita di salvataggi truccati del videogame The Legend of Zelda: Breath of The Wild. La peculiarità di questi salvataggi era la possibilità di essere immortali e di poter battere i nemici con pochi colpi di spada.

Videogiocatore arrestato: vendeva salvataggi truccati di Zelda

Il nome del ragazzo  è Ichimin Sho, residente nel distretto Toshima Ward di Tokyo. I salvataggi personalizzati erano denominati “Ultimate Save Data”, e permettevano di battere il gioco molto più velocemente.

I save sono stati venduti su un sito online di e-commerce. L’hacker permetteva inoltre ai suoi acquirenti di sbloccare qualsiasi abilità nel gioco e aumentare le statistiche di Link in modo netto.

Un giro d’affari che gli fruttata 3.500 yen (circa 26 euro) ad ogni vendita. Prima di essere bloccato. Il ragazzo è stato arrestato dalla Polizia di Niigata per aver violato l’Unfair Competition Prevention Act. Il motivo è legato al fatto che per dare questi privilegi nel famoso gioco di Zelda Ichimin Sho “ha fornito servizi per aggirare le restrizioni tecniche” di Switch applicate da Nintendo.
Sho si è dichiarato colpevole e ha ammesso di aver iniziato la vendita dei giochi truccati già nel dicembre del 2019 guadagnando in tutto 10 milioni di yen (oltre 7.600 euro).

Leggi anche –> Videogiochi al posto dei social network, la conferma della pandemia

Leggi anche –> Amato manga e anime pronto a tornare nel mondo dei videogiochi?

 

Il motivo della vendita di questi trucchi è dovuto alla fama che ha acclamato il gioco in Giappone quindi il ragazzo era sicuro che avrebbe trovato clienti, inoltre Zelda adesso ha anche lanciato un sequel che dovrebbe uscire nel 2022.