Televisori HDMI 2.1, decisione assurda danneggia i videogiocatori

Nuova frontiera, non molto positiva, per i televisori HDMI 2.1. Una decisone crea una confessione che potrebbe danneggiare i videogiocatori 

Televisori HDMI
Televisori HDMI, un cambiamento non proprio positivo (fonte pixabay)

E pensare come, il migliore amico delle console e dei PC, possa rivelarsi anche il loro punto debole. Un particolare riguardo proprio l’argomento televisori HDMI. Il tutto è nato, apparentemente, per risolvere un problema. Tuttavia si rischia di crearne un altro molto importante. Cerchiamo pertanto di fare chiarezza. Una vera e propria decisione che cambia uno standard molto importante.

Stiamo parlando della tecnologia HDMI 2.1. Questo, nel corso degli anni, ha permesso di far utilizzare a tutti i produttori indistintamente la suddetta denominazione anche se mancavano dei parametri molto importanti. Stiamo per esempio parlando di VRR e ALLM. Questo è stato possibile, dato che non c’era nessuna obbligatorietà di rispettare le specifiche dell’HDMI 2.1. Adesso, c’è un cambio di rotta molto importante.

I “nuovi” televisori HDMI 2.1: da oggi la responsabilità è dei videogiocatori

Televisori HDMI
Televisori HDMI, un cambiamento non proprio positivo (fonte pixabay)

Ricordiamo bene di come, a volte, le mancanze venivano aggiunte in un secondo momento oppure mai. Emblematico, il caso accaduto proprio con Xiaomi. È un monitor destinato HDMI 2.0 ma ha dovuto necessariamente adottare la nomenclatura HDMI 2.1. Perché? Visto che, il consorzio responsabile dello standard connessione audio/video, l’associazione HDMI ha del tutto eliminato il 2.0 come standard dal mercato.

Pertanto, tutti i televisori, ora devono confluire all’interno della nomenclatura 2.1 anche se c’è una differenza abissale. Ecco il perché della mossa di Xiaomi. Cosa significa questo? Che da adesso, sarà l’utente che deve controllare le specifiche tecniche per capire il monitor che fa al caso suo. Questo perché, ora tutto rientra all’interno di HDMI 2.1 dopo al decisone dell’associazione. Ovviamente, come si può ben capire, la confusione sarà molta proprio per le differenze tra l’uno e l’altro.

Leggi anche -> Battlefield 2042, a marzo un evento incredibile: il leak

Leggi anche -> Microsoft regala 5 mesi di Xbox Game Pass, ecco cosa serve

Per capire una tra le sostanziali differenze, basta fare un esempio molto semplice ma che chiarisce veramente tutto. Mentre HDMI 2.0 arriva fino a 4k e 60hz, il 2.1 arriva fino a 10k e 120hz. Diciamo, appunto, che non è proprio la stessa cosa.