Potete vedere un oggetto segreto su Demon’s Souls, ma è illegale

Dentro Demon’s Souls ci sono alcuni segreti che ai giocatori non è dato vedere. Ma qualcuno, in maniera un po’ rocambolesca e decisamente illegale, è riuscito a far emergere uno di questi segreti.

Tutto ruota attorno a quello che alcuni giocatori esperti di PlayStation 5 stanno riuscendo lentamente a fare con la console Sony, il che rende questa storia forse ancora più affascinante.

Potete vedere un'oggetto segreto su Demon's Souls, ma è illegale
Potete vedere un’oggetto segreto su Demon’s Souls, ma è illegale (foto: Youtube)

Tra l’altro, viene da chiedersi se qualcuno riuscirà a trovare gli altri due segreti segretissimi che si trovano nel remake dell’opera di Blue Point Games prima che Sony decida di sbattere tutti fuori dal suo codice sorgente. Se anche voi volete sapere la forma di questo segreto per fortuna non dovete compiere nessuna azione illegale dato che qualcuno molto magnanimamente ha deciso di condividere la scoperta su Twitter e sempre su Twitter ha pubblicato anche due immagini di un render di questo oggetto di culto.

Dentro l’anima di Demon’s Souls, il segreto del Capo

A diffondere sul social dell’uccellino azzurro la notizia che qualcuno, sfruttando in maniera un po’ illegale alcuni piccoli difetti nella progettazione della PS5, aveva trovato anche uno dei tre famigerati segreti di Demon’s Souls è uno dei modder più famosi in assoluto: Lance McDonald. McDonald ha infatti mostrato a tutti, con un render fornito da un altro utente, il famigerato Chieftain’s Ring.

Potete vedere un'oggetto segreto su Demon's Souls, ma è illegale
Potete vedere un’oggetto segreto su Demon’s Souls, ma è illegale (foto: Twitter)

Per chi non fosse troppo a conoscenza dei segreti di Demon’s Souls questo anello è uno dei tre oggetti segreti che in teoria i giocatori non possono trovare. Nato come oggetto creato da alcuni fan, l’anello è stato poi inserito come omaggio proprio dagli sviluppatori nel momento in cui è stato creato il remake. Per riuscire a trovare questo oggetto è stato però necessario sfruttare l’ormai famoso jailbreak che è possibile attivare su PS5. Non sappiamo quanto ancora i modder che vogliono rovistare là dove nessun giocatore dovrebbe arrivare nel cuore della console Sony potranno farlo. Per ora, da parte della società, non sembrano esserci mosse evidenti per chiudere il buco o in qualche modo per bloccare le attività legate al jailbreak.

Per quanto sia una attività illegale rompere la console per farle fare cose che in teoria il produttore non vuole che faccia, la storia che riguarda il Chieftain’s Ring è decisamente affascinante. Anche perché, neanche i canali YouTube che si occupano proprio di trovare e mostrare ai giocatori la posizione o il modo in cui ottenere questo genere di easter egg rarissimi sembrano ancora essere riusciti a mettere le mani sull’anello. Tanto è vero che qualcuno, e tra questi c’è lo stesso McDonald, pensa che si possa trattare di un contenuto che è stato inserito e poi per qualche motivo eliminato da Blue Point. Riusciranno i jailbreaker a trovare gli altri due oggetti misteriosi del gioco prima che Sony si stufi?