Avalanche Studio potrebbe star sviluppando Mad Max 2

Avalanche Studios è una non troppo grande realtà svedese che però si fa sempre notare per l’intraprendenza dei titoli su cui lavora e il nuovo progetto potrebbe proprio essere Mad Max 2.

Gli indizi sono ancora un po’ vaghi ma sul sito ufficiale del team di sviluppo svedese sono apparsi alcuni annunci di lavoro in cui ritornano elementi che ci fanno ben sperare che finalmente quell’esperimento coraggioso che fu il primo videogioco di Mad Max potrebbe finalmente avere un seguito. E infatti sui social si è scatenato un positivo piccolo tsunami con tanti che chiedono proprio il seguito del gioco uscito nel lontano ormai 2015.

Avalanche Studio potrebbe star sviluppando Mad Max 2
Avalanche Studio potrebbe star sviluppando Mad Max 2 (foto: Avalanche Studios)

I rumor riguardo il nuovo Mad Max si susseguono da un po’ così come gli indizi che qualcosa si sta muovendo. E di nuovo le informazioni provengono da un social: twitter. E in particolare l’account di Wendy W. Fok, creative technologist.

Avalanche Studios al lavoro su un open world all’avanguardia: Mad Max 2?

I ragazzi svedesi di Avalanche Studios lavorano a un nuovo progetto. Questo è un dato di fatto. E per questo nuovo progetto hanno bisogno in particolare di un Animation programmer e di un art director. Come riportato da più parti e fatto rimbalzare anche per esempio da resetera, tra le skill richieste ci sono: “esperienza con titoli action-adventure oppure open world”, “conoscenza delle pratiche di game design e in particolare delle missioni e dei livelli, dell’esperienza di gioco e essere giocatore attivo” da ultima “conoscenza e comprensione di ambienti naturali e urbani, con un occhio per le proporzioni accurate, la forma, la composizione i dettagli”.

Leggi anche -> FIFA 22 diventa gratis da oggi, l’annuncio ufficiale

 

Tutte queste richieste servono per costruire quello che lo stesso studio definisce “il più grande e maestoso progetto tripla A” mai realizzato all’interno dello stesso studio. Ma abbiamo parlato anche di un altro indizio. Il tweet di Wendy W. Fok, creative technologist, che ha condiviso sui social dell’uccellino azzurro una foto in cui spiega chiaramente di essere stata chiamata a New York dai ragazzi di Avalanche studio per essere scansionata e trasformata in un modello 3D proprio per Mad Max 2.

Leggi anche -> Crysis 4, un filmato mostra la potenza dell’Unreal Engine – VIDEO

L’attività, a quanto pare, si sarebbe svolta prima che la pandemia ci colpisse. La foto circola da un po’ ma in realtà è stata scattata a quanto pare nel 2017. Lo sviluppo potrebbe quindi essersi arrestato e potrebbe essere ripreso più di recente. Il mistero intorno a questo mondo rimane estremamente fitto.