Rivoluzione Steam, cambiamento storico per la piattaforma

Valve ha annunciato ufficialmente a tutti i suoi developer e quindi anche a tutti i giocatori un cambiamento destinato a far parlare di Steam per molto tempo.

Mentre aspettiamo di vedere dal vivo la nuova Steam Deck e cominciamo a fantasticare su come saranno aggiornati i giochi Valve per essere fruiti anche dal suo piccolo schermo, arrivano notizie positive per chi fa shopping.

Rivoluzione Steam, cambiamento storico per la piattaforma
Rivoluzione Steam, cambiamento storico per la piattaforma (foto: youtube)

Se siete utenti assidui della piattaforma sapete già che ci sono quattro momenti in cui tutto o quasi il negozio online messo su da Valve offre titoli con sconti importanti e proprio sugli sconti si concentra questo aggiornamento che modifica in parte il modo in cui gli sviluppatori che scelgono la piattaforma di Steam devono gestire le promozioni. Il che significa anche che cambiano le regole degli sconti per i giocatori. E i portafogli tremano.

Steam cambia le regole, nuove tempistiche per gli sconti

Se vi siete mai chiesti perchè gli sviluppatori su Steam facciano sconti con una certa frequenza, nè più spesso nè meno spesso, la risposta è nel contratto che firmano con la piattaforma. Contratto che impedisce di avere sconti più ravvicinati di sei settimane.

Leggi anche -> Dying Light 2, stranissima differenza tra la versione PS4 e PS5

Rivoluzione Steam, cambiamento storico per la piattaforma
Rivoluzione Steam, cambiamento storico per la piattaforma (foto: Steam)

Ma a giudicare dagli aggiornamenti che entreranno in vigore il prossimo 28 marzo tutto questo sta cambiando e la piattaforma ha deciso di abbattere questo limite e di modificare proprio i termini delle promozioni. Sul post del blog dedicato si legge infatti “il periodo che deve intercorrere tra gli sconti su Steam passerà da sei a quattro settimane (28 giorni). Questo significa un minimo di 28 giorni tra la fine di uno sconto e l’inizio di un altro“. E con i saldi generali di Steam? Questi periodi canonici organizzati dalla piattaforma non rientrano nel computo. Il che significa che facendo un po’ di matematica uno sviluppatore potrebbe cavalcare l’onda lunga dei saldi aggiungendo un ulteriore periodo di sconto dopo.

Altre modifiche riguardano per esempio l’impossibilità di aumentare o diminuire i prezzi durante le promozioni o se ne sono state pianificate come pure non si possono scontare per 28 giorni dopo un aumento di prezzo:

  • “Puoi offrire uno sconto di lancio, ma al suo termine non potrai offrire sconti ulteriori per 28 giorni.
  • Inoltre, dopo aver aumentato il prezzo di un prodotto, non potrai scontarlo per 28 giorni in qualsiasi valuta.
  • Gli sconti non possono essere offerti nell’arco di 28 giorni dal tuo sconto precedente, con l’eccezione degli eventi stagionali di Steam.
  • Gli sconti per gli eventi dei saldi stagionali non possono essere offerti nell’arco di 28 giorni dal rilascio di un titolo, di 28 giorni dal termine dello sconto di lancio o di 28 giorni da un aumento di prezzo in qualsiasi valuta.
  • Non è possibile modificare il prezzo quando una promozione è attiva o pianificata.
  • Non è possibile scontare un prodotto di più del 90% o di meno del 10%.
  • Gli sconti personalizzati non possono durare più di due settimane o meno di 1 giorno.”

Leggi anche -> Nuovo videogioco di The Witcher in arrivo, ecco Projekt Nekker

Regole nuove che anche i giocatori impareranno a riconoscere quando, il mese prossimo, i cambiamenti saranno effettivi.