Brutte notizie per chi aspetta il nuovo Need For Speed

Secondo un post su reddit c’è bisogno di sangue nuovo per il team di sviluppo che si sta occupando del prossimo Need for Speed a mondo aperto.

Brutte notizie per chi aspetta il nuovo Need For Speed
Brutte notizie per chi aspetta il nuovo Need For Speed (foto: EA)

Quello che però probabilmente non piacerà a tanti fan della simulazione sportiva è che ad occuparsi dello sviluppo non saranno quelli di Electronic Arts ma un team interno del colosso Tencent: TiMi Studios. Il team di sviluppo sta ovviamente collaborando con EA ma per portare le auto da corsa non sulle console di prossima generazione ma su qualcosa che possedete già.

A giudicare dalle figure ricercate dal team di sviluppo, infatti, il prossimo NFS sarà solo un prodotto mobile. L’aspetto positivo c’è ed è proprio che se ne sta occupando TiMi Studios.

Need for Speed Mobile dai creatori di Call of Duty Mobile

Brutte notizie per chi aspetta il nuovo Need For Speed
Brutte notizie per chi aspetta il nuovo Need For Speed (foto: reddit)

TiMi Studios è molto apprezzato da chi ama i titoli che si giocano con lo smartphone soprattutto perché è responsabile del porting su device mobili di Call of Duty e secondo qualcuno è addirittura riuscito a fare un lavoro migliore degli sviluppatori originali. Per tastare il polso effettivo della situazione riguardo il prossimo Need for Speed abbiamo ovviamente fatto riferimento proprio alla discussione che si è creata su reddit. C’è chi, come abbiamo fatto noi, ricorda il bel lavoro svolto dal team interno a Tencent con Call of Duty ma c’è anche chi fa notare come proprio Tencent accoppiata con Electronic Arts sia un po’ come unire i flussi degli zainetti fotonici.

Quello che si teme di più trattandosi di un titolo che uscirà su smartphone e tablet è il problema legato alle microtransazioni che sono il modo con cui il 90% dei titoli sviluppati per il comparto mobile si reggono in piedi. Microtransazioni che tante volte rendono il gioco sbilanciato e trasformano un’esperienza piacevole in un pay-to-win.

Altri utenti ricordano però che almeno Tencent non ha il vizio di nascondere oggetti importanti per il proseguimento dei propri giochi dietro le microtransazioni e che quindi si potrebbe avere un modello simile anche con il nuovo Need for Speed. Gioco che tra l’altro potrebbe anche essere innovativo e avere finalmente la modalità pvp: un accenno che viene fatto invece negli annunci con cui il colosso dell’Estremo Oriente ha dichiarato di avere alcune posizioni da coprire per un progetto che ufficialmente non ha ancora nome ma che non può che essere proprio il prossimo Need for Speed.

Leggi anche -> Ecco Broken Veil, il Little Nightmare russo che terrorizza tutti – VIDEO

Leggi anche -> Evento Playstation in arrivo, online spunta una data vicina

Se il modello dei giochi mobile, ovvero un modello basato anche sulle microtransazioni, funzionerà o meno per i fan di NFS dovremo comunque aspettare per scoprirlo dato che manca ancora una data ufficiale. Promettente è però il fatto che sia stato inserito nella lista per le uscite del Q2 2021 e non più nel Q3.