Ragazza spende 20mila dollari in un videogioco, papà costretto a pagare

Una ragazza spende una cifra esorbitante per un videogioco. Ben 20mila dollari il debito accumulato e il padre deve pagare, vediamo perché 

ragazza videogioco
ragazza spende cifra folle in un videogioco (fonte pexels.com)

Non è sicuramente la prima volta che leggiamo una follia del genere. Sappiamo bene come, se non ci si pone dei limiti, a volte le situazioni possono sfuggire di mano. Ed è proprio il caso che è accaduto a questa giovane ragazza che ha speso un vero e proprio patrimonio per un videogioco. Il fatto è che non li ha pagati di tasca sua, ma sono i suoi genitori a dover far fronte a questa inverosimile spesa.

Una situazione molto delicata e particolare è quella che vi raccontiamo oggi, accaduta a Singapore. L’intera vicenda ha causato non poche grane ai genitori della giovane ragazza, un danno economico che pesa soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo ora dopo diverse problematiche legate alla pandemia ed alle restrizioni dovute al Covid-19. Ma vediamo nello specifico cosa è accaduto a questa famiglia.

Si ritrova 20mila dollari da pagare per un videogioco della figlia: come ha fatto la ragazza?

ragazza videogioco
ragazza spende cifra folle in un videogioco (fonte pexels.com)

Di informazioni fuori dal normale, ne abbiamo sentite diverse in questi giorni come ad esempio la nomina di cavaliere affidata al padre di Warhammer. Sopratutto di cifre da capogiro, come i 225 milioni spesi da un ex dirigente Sony. Ma ora le microtransazioni avvenute all’interno di Genshin Impact, hanno fatto “un’altra vittima” in una famiglia di Singapore. Ad accorgersi del grave importo raggiunto dalla figlia è stato il padre. Lim Cheng Mong si è accorto che la ragazza ha raggiunto quota 20.000$ all’interno del videogioco.

Tutti spesi in microtransazioni la figlia, diciottenne, avrebbe dovuto usare la carta di credito del padre per far fronte a delle spese destinate ad un viaggio. Invece la situazione è stata ben diversa. L’uomo, PM all’interno di un importante compagnia tedesca, si è visto recapitare un sollecito di pagamento per il gioco. All’inizio ha richiesto una verifica pensano di essere stato truffato, ma la sua compagnia di credito gli ha rivelato che non deve fare altro che pagare in quanto è tutto regolare e legale.

Leggi anche -> Scorpion potrebbe fare la fatality a Tom & Jerry, grazie a MultiVersus

Leggi anche -> Ecco Broken Veil, il Little Nightmare russo che terrorizza tutti – VIDEO

Ben 89 sono le microtransazioni a suo nome per un totale di 20.000 dollari. Nonostante la situazione sia molto critica e l’importo molto elevato, la maggiore età della figlia rende qualsiasi richiesta a livello legale fine a se stessa. Difatti lei può firmare benissimo contratti e quant’altro. Il signor Lim non deve fare altro che pagare il suo ingente debito, anche se è stata sua figlia a farlo.