Warzone Tips: ti perdi su Caldera? Ecco come vincere sfruttando la mappa!

Warzone Pacific è una nuova evoluzione per il titolo Activision, ma come riuscire ad ambientarsi e a vincere nella nuova mappa?

Dopo il cambio di mappa, molti giocatori non riescono ad ottenere gli stessi risultati che avevano sulla vecchia e cara Verdansk. Infatti in molti si lamentano su quanto sia cambiato il gameplay con la nuova mappa, ritrovandosi a fare molte meno kill, o addirittura non riuscire più a vincere nemmeno una partita.

Come anticipato anche dal noto streamer Moonride, sono molte le differenze tra Verdansk e Caldera, al punto che i nuovi giocatori non riescono proprio ad orientarsi.

Warzone mappa
Come affrontare al meglio i pericoli di Caldera. (Fonte: canale YouTube di Call of Duty)

Verdansk era una mappa di facile interpretazione, grazie alla sua orizzontalità, che permetteva di ambientarsi in modo semplice e veloce. Inoltre proprio per natura, questo aspetto rendeva molto più veloci gli spostamenti, riuscendo ad ingaggiare parecchi nemici in una sola partita. Ultimamente la Activision sta lavorando alle risoluzioni dei bug, visto che ciò che vedete in questo video, potrebbe aver allontanato molti giocatori.

Warzone e Caldera: conoscere la mappa

Mentre si aspetta cosa potrebbe cambiare nella mappa dopo l’arrivo di Modern Warfare 2 e la sua innovativa campagna, andiamo a scoprire come sfruttare al meglio la mappa tanto chiacchierata di Warzone.

La nuova mappa Caldera è incredibilmente bella quanto difficile. Alcuni pensano che passeranno mesi prima che si riesca ad impararla a memoria. Il problema è che Caldera è dotata di una multitudine di panorami ed edifici diversi. Ma è davvero necessario imparare ogni anfratto di questa enorme isola del pacifico? Come ottenere gli stessi risultati che si avevano su Verdansk, sulla nuova mappa: Caldera? Ecco alcuni trucchi e suggerimenti per sfruttare l’isola pacifica a vostro vantaggio!

Leggi anche -> Caos per il “nuovo” BioShock, progetto rischia la chiusura

Warzone mappa
Capital: la città più grande dell’isola. (Fonte: canale YouTube di Call of Duty)
  • Scegliere dove lanciarsi

Per scegliere il punto migliore, per prima cosa bisogna osservare la Safe. Una volta capito dove questa possa chiudersi abbiamo due possibilità: lanciarsi in punti caldi o scegliere punti desolati.

Mentre vi lanciate, avete comunque la possibilità di osservare dove si dirigono gli altri team per poter reagire di conseguenza. Non bisognerà comunque lanciarsi troppo all’esterno della safe o in punti troppo bassi, sennò si andrà incontro a morte certa.

  • Muoversi con strategia

Scegliete sempre un punto che possa essere di transizione, da cui poter dirigersi verso altri luoghi d’interesse in modo semplice e veloce. Inoltre, andare direttamente verso il centro della Safe è una pessima idea, poiché si rischierà di trovarsi circondati dai nemici.

La cosa migliore sarebbe muoversi insieme alla safe, sperando che non ci dia troppo svantaggio. Se notiamo che la safe si chiuderà in un determinato posto, bisognerà cercare posizionarsi nel punto più alto, in modo da aver notevole vantaggio contro i team avversari.

Leggi anche -> Brutte notizie per chi aspetta il nuovo Need For Speed

  • Sfruttare la verticalità della mappa

Grazie alle colline, scoscese e conformazione del terreno, Caldera è una mappa strettamente verticale, che rende più lenti gli spostamenti e rendendo rischioso l’utilizzo dei veicoli.

Quello che all’inizio sembra un problema, in realtà può essere un enorme vantaggio. Infatti su Verdansk era facile morire in open, poiché non esistevano ripari, o almeno, ripari da cui poter fuggire mentre si veniva trivellati di colpi. Invece su Caldera, tutto può essere utilizzato come riparo, poiché anche se si è totalmente in open, i dislivelli del terreno possono proteggervi dai colpi nemici mentre cercate una via di fuga.